Come organizzare La Festa Perfetta!

Organizzare una festa nasce dalla necessità o voglia di “festeggiare” qualcosa: una rimpatriata, un annuncio di fidanzamento, una festa di laurea, cresima, nozze, ecc. Questi sono solo alcuni esempi, ma se non c’è un motivo specifico, il party  può trasformarsi in una “festa a tema”!!!!

Ma cos’è una festa a tema? Si tratta di un party organizzato su un soggetto in particolare che influenza l’intera organizzazione dell’evento .

Che sia un compleanno per bimbi o un Party per adulti, per la realizzazione ci sono davvero tante idee da poter mettere in atto!!!

Ma da dove si inizia??!!

  1. Per prima cosa bisogna scegliere il TEMA e questo dipende dai gusti personali del/la festeggiata/o. Soprattutto se si tratta di un party per adulti  NON costringete nessuno a travestirsi o a dover acquistare oggetti appositamente per la serata. Cercate in tutti i modi di non mettere in imbarazzo gli invitati, quindi siate aperti, comunicate il tema e specificate che sarebbe gradito che ognuno segua il filone, ma che non è obbligatorio! Anzi sarebbe carino se all’arrivo dei vostri ospiti deste loro dei gadget a tema per rendere la festa ancora più allegra e coinvolgente. Così nessuno si sentirà “fuori tema”!!!
  2. MM-17Scegliere la location! Fate una stima degli invitati e valutate la scelta in base allo spazio e al budget. Scegliere un posto spazioso e “asettico” che vi lasci ampia libertà di movimento e che si presti ad essere allestito in base al tema della festa, oppure che sia in perfetta sintonia con il tema stesso.  Le feste in casa sono molto più belle quindi, se vi è possibile, spostate i mobili per fare un po’ di spazio e organizzate la festa direttamente a casa vostra, vi farà anche risparmiare (ma solo soldi e non di certo energie!!!), non dimenticate di provvedete a fornire posti a sedere per i vostri invitati, sedie e tavolini possono essere noleggiati, così come i pouf o le panchine se l’evento si svolge in giardino.
  3. Una volta individuata la location fissare la data. Se si tratta di un compleanno è bello festeggiare lo stesso giorno, ma fate attenzione con gli invitati impossibilitati. Considerate che il fine settimana è sempre più gradito. Cercate quindi si di soddisfare il vostro piacere, ma di andare incontro anche agli invitati, perché una festa senza di loro non sarà mai una festa!
  4. Subito dopo organizzate gli inviti e realizzateli rigorosamente a tema, del resto la festa “parte” proprio da qui!!!
  5. L'invitoAllestire la location in modo da realizzare un’ambientazione congruente con il tema della festa. Creare la giusta atmosfera con musica, luci e decorazioni. Tutto dipende da come immaginate la festa nella vostra mente.
  6. Riservare uno spazio per le foto,il Photo Booth ovviamente a tema, dove i vostri amici potranno scattare le istantanee della festa da conservare o pubblicare sui social.
  7. https://it.pinterest.com/melamille/In base alle conferme ricevute organizzate il catering o la spesa (nel caso in cui la location è casa propria) Ricordate che una festa in cui si mangia poco non sarà una festa ben criticata, quindi non esagerate, ma non lesinate. Assicuratevi di pensare a tutti i gusti dei vostri invitati e chiedete preventivamente se ci sono persone intolleranti al glutine (leggi anche http://www.melaniamillesi.it/?p=1313), o persone che seguono un’alimentazione vegetariana. Se vuoi che la tua festa a tema sia unica e reale al 100%, dovrai pensare di servire cibi e bevande associati al tema.  MM-21
  8. Importantissimo è evitare che ci siano “tempi morti”, offrite subito da bere e qualche stuzzichino agli invitati appena arrivano, associato ad un sottofondo musicale aiuterà la socializzazione e la conversazione!

Per una Festa di successo bisogna “semplicemente” considerare le esigenze degli invitati, fate mente locale e ricordate le loro abitudini, così da farli sentire a proprio agio per tutta la durata dell’evento!!

Per tutto il resto date libero sfogo alla fantasia e alla vostra creatività e voglia di stupire!!!

Una parentesi voglio aprirla per parlare della protagonista di tutte le feste, la Torta e per i compleanni anche le sue Candeline!!

Il rituale per festeggiare i compleanni, soprattutto quando i festeggiati sono under 18, è simile in tutto il mondo. In tantissime culture, infatti, a farla da protagonisti sono, oltre al festeggiato e ai suoi invitati, anche i regali, la torta e le candeline da spegnere.

Da cosa derivano queste tradizioni così consolidate e accettate nelle culture più disparate?

 LA TORTA: UNA DOLCEZZA DA CONDIVIDERE tra storia e tradizioni!

Secondo alcune fonti, i primi a festeggiare i compleanni con un piatto dolce furono i Persiani che esportarono la tradizione in Grecia dove l’usanza si fuse con i rituali in voga per celebrare il compleanno di Artemedide (dea della Luna) nel corso del quale i seguaci erano soliti preparare una grande torta di miele e farina e di illuminarla con una candela. La tradizione venne ripresa in seguito con lo scopo di tenere lontani con il fuoco gli spiriti maligni che in questo modo non rovinavano con la loro presenza la festa. A celebrazioni ultimate, le candele venivano spente con un soffio dal momento che non era più necessario scongiurare il pericolo di influenze negative.
In questo senso il rito è arrivato fino a noi che lo abbiamo trasformato nel momento centrale dei festeggiamenti aggiungendo la possibilità di esprimere un desiderio nella speranza che si avveri nel corso dell’anno (nuovo) che sta per iniziare. Lo spegnimento delle candeline è uno di quei rituali a cui tutti i bambini si sono sottoposti nel corso dei loro primi anni di vita e al quale, spesso, non si sottraggono neppure gli adulti, per lo meno quelli che non hanno problemi a dichiarare la loro età!
Il rito prevede che le candeline nel numero corrispondente all’età del festeggiato (più una in alcuni paesi, che simboleggia l’ingresso nel nuovo anno ed è, di solito, di colore verde) siano piazzate sulla torta e accese e mentre il bimbo le spegne esprimendo un desiderio (che si avvera solo se tutte le fiammelle si spengono nello stesso istante), gli amici intonano la canzone degli Auguri.
A ogni modo la torta rappresenta per antonomasia la trasformazione di numerosi ingredienti in un tutt’uno unitario da condividere con le persone care per un momento di piacere collettivo. Ecco, dunque, che la torta diventa una specie di simbolo e rappresenta il bisogno di soddisfare il proprio piacere personale (i dolci, infatti, sono spesso associati all’idea del piacere) dividendolo con altri.
Nessun piatto, quindi, sembra più indicato per festeggiare e gioire tutti insieme di una grande torta da tagliare e distribuire tra i presenti!Nautical Party

I REGALINI DI FINE FESTA

L’usanza di omaggiare gli invitati con un piccolo regalo è relativamente recente ed esprime il ringraziamento da parte del festeggiato verso coloro che sono intervenuti alla festa rendendo speciale il giorno del suo compleanno.
Che si tratti di un piccolo gioco, un libro, un sacchettino di biscotti, un biglietto, un disegno, è importante che sia a tema con la festa… Questa è un’usanza divertente che fa sicuramente piacere agli ospiti lasciando loro un presente in ricordo della giornata.
È importante, però, che il regalo sia davvero una piccola strenna e non una cosa eccessivamente costosa, per non mettere in imbarazzo chi magari ha donato al festeggiato un piccolo regalo!

MM-11

Se poi desiderate una festa studiata ad hoc per voi e i vostri ospiti ed in più volete godervi ogni istante della giornata e dei preparativi affidatevi ad un’esperta Party e Event Planner!!!

Melania Millesi Wedding e Party Planner

Leggi anche

“Lo Sweet Table” www.melaniamillesi.it/?p=2171

“La Torta” http://www.melaniamillesi.it/?p=1300

Pagina FB https://www.facebook.com/weddingepartyplanner?ref=aymt_homepage_panel

Posted On ottobre 12th, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.