FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

it
en

Skip to Content

Category Archives: weddingplanner

Lista Nozze

Come per tanti altri aspetti dell’organizzazione del matrimonio, anche la Lista Nozze affonda le proprie radici nella cultura americana e arriva da noi solo tempo dopo. Questo utile sistema, infatti, nasce all’inizio del novecento negli Stati Uniti e si è diffuso in Italia agli inizi degli anni settanta, non senza generare reticenze e polemiche. Questo perché secondo il galateo è considerato maleducato chiedere un regalo e la lista non andrebbe nemmeno fatta!

Oggi la lista nozze è la modalità con cui gli sposi orientano gli invitati nella scelta dei regali a loro più graditi: fa risparmiare tempo, evita doppioni e risolve l’imbarazzo della scelta. A fronte di tanta funzionalità, anche i più resistenti difensori del galateo si sono ormai adeguati alla comodità della lista, che non solo consente di dare una concreta mano agli sposi e di far loro un regalo sicuramente desiderato, ma anche di far risparmiare tempo ed energia agli invitati, quindi tanto vale sfruttarla al meglio, evitando figuracce e scivoloni che di bon ton non hanno proprio nulla.

 

Analizziamo i diversi casi:

 

  • Gli sposi stanno mettendo su casa. È la situazione più semplice e limpida. Si scelgono uno o due negozi (ad esempio: elettrodomestici e arredamento) e si selezionano gli oggetti per la lista, avendo cura che ci siano, insieme a regali importanti, anche piccoli pensieri che possano andare bene per chi invece desidera o può partecipare con un impegno economico minore.
  • Gli sposi conviventi

Il problema si presenta quando gli sposi già convivono e, dunque, possiedono già tutto (o quasi) di ciò che necessitano! Le strade, a questo punto, sono due: si può scegliere di sostituire qualche vecchio elettrodomestico o di togliersi  qualche sfizio come un set di pentole o servizio importante oppure optare per la lista viaggio quando si ha già tutto ciò che già serve, questa è spesso la soluzione più naturale fatta ormai nella maggior parte delle agenzie. Il viaggio della luna di miele viene così suddiviso in tante piccole quote che vengono acquistate, in base al budget predisposto dall’invitato. Solitamente la scelta della ripartizione può essere fatta anche in modo più dettagliato e l’invitato potrà scegliere di acquistare il volo, piuttosto che la visita guidata ad un museo o l’accesso alla spa. Quest’ultimo è un modo pratico di concretizzare maggiormente la spesa fatta, personalizzando il più possibile un regalo immateriale.

 

Il Bon Ton ed i passi falsi

  • Mai e poi mai infilare il bigliettino della lista di nozze nella partecipazione, il galateo lo vieta nel modo più assoluto. Saranno gli invitati, durante la telefonata di ringraziamento, a chiedere agli sposi l’indirizzo del negozio dove è stata depositata la lista. Solo nel caso in cui si desideri fare della beneficenza, invece dei regali, è ammesso unire alla partecipazione (o all’invito) un biglietto con gli estremi dell’associazione o ONLUS, a cui devolvere il denaro.
  • Non fare commenti sul costo del ricevimento davanti a persone invitate, che potrebbero percepirli come una richiesta a versare una determinata cifra
  • No al conto corrente intestato agli sposi con IBAN scritto a chiare lettere dove versare la quota e no alle buste: sembra tutto molto pratico, ma il matrimonio non è una colletta per pagare il ricevimento, questo è quello che più di tutti si allontana da qualsiasi forma di galateo e buongusto è assolutamente VIETATO!!!!
READ MORE

Corsi

Corsi

Quello che fa  un Wedding Planner tale è l’esperienza sul campo, il confronto con i fornitori, le richieste degli Sposi e tante ma tante ore di ricerca e di sopralluoghi! Ma da qualche parte si dovrà pur iniziare. I miei corsi sono basati sulla mia personalissima esperienza che metterò a disposizione per tutti coloro che vorranno intraprendere questo bellissimo ma difficile percorso, seguendovi durante tutto il periodo formativo e fornendo i giusti input per muovere i primi passi nel mondo del wedding!

SCOPRI DI PIÙ

Destination Weddings

DESTINATION WEDDINGS

Melania Millesi-3

CERIMONIA

Ricevimento

RICEVIMENTO

READ MORE

Ricevimento

Ricevimento

Scegliere il luogo giusto dove si svolgerà il Ricevimento delle vostre nozze è come cercare casa, ebbene sì, perché per quel giorno la location da voi scelta sarà come fosse proprio casa vostra, dove accogliere i vostri amici per festeggiare. Qualunque sia la vostra idea, il vostro stile, il vostro budget il ricevimento deve rispecchiare voi ed il vostro modo di essere! Lussuoso, sobrio, sofisticato o romantico, se avete già scelto un mood da seguire o volete un matrimonio a tema, ogni cosa sarà progettata per essere al posto giusto ed al momento giusto, il mio compito è quello di  studiare  le giuste atmosfere per “Creare ricordi”, quei ricordi che resteranno impressi nel  cuore vostro e dei vostri ospiti per sempre. Durante tutto il ricevimento di nozze ci sarà un’attenta e discreta regia che coordinerà tutti i fornitori in modo che tutto risulti fluido e piacevole.

SCOPRI DI PIÙ

Destination Weddings

DESTINATION WEDDINGS

Melania Millesi-3

CERIMONIA

Corsi

CORSI

READ MORE

Cerimonia

Cerimonia

Qualunque sia il tipo di Rito da voi scelto come ad esempio: Religioso, Civile, Laico o Simbolico, sarà curato e organizzato proprio come lo avete sempre desiderato. Che sia la chiesetta di campagna, la grande cattedrale, la sala comunale o la villa sul mare, il vostro rito rispecchierà le vostre personalità e quello che volete trasmettere ai vostri ospiti. Dal disbrigo dei documenti al Sì, lo voglio; tutto sarà studiato secondo le vostre esigenze e richieste. A voi lasciamo l’emozione di vivere quel momento!
Troverete qualche utile consiglio su questo articolo del mio blog, buona lettura! Cerimonia religiosa, civile o laica

SCOPRI DI PIÙ

Destination Weddings

DESTINATION WEDDINGS

Ricevimento

RICEVIMENTO

Corsi

CORSI

READ MORE

Destination Weddings

Sposarsi in Sicilia

Destination Weddings in Sicily

Non rinunciate all’idea di sposarvi in Sicilia solo perchè vivete lontano. Oggi sempre più coppie scelgono la nostra bellissima terra per il giorno del loro matrimonio. Le ragioni sono tante, alcune di esse: paese di origine, il cibo, la gente o una vacanza che vi ha fatto innamorare del sole siciliano. Sposarsi in Sicilia è possibile, ma è indispensabile affidarsi a qualcuno che conosca bene il territorio con tutte le svariate opportunità e bellezze che può offrire, oltre ad una garanzia per la selezione dei fornitori. Grazie agli incontri via Skype, un planning accurato degli appuntamenti ed una comunicazione trasparente, l’organizzazione del matrimonio a distanza non sarà più un problema!

SCOPRI DI PIÙ

Corsi

CORSI

Ricevimento

RICEVIMENTO

Melania Millesi-3

CERIMONIA

READ MORE

Gocce di …Esperienza!!! L’Abito…

Gocce di …Esperienza! L’Abito…

Oggi vorrei dare un consiglio alle future sposine che si accingono  a scegliere Lui, l’unico, il tanto sognato abito con la “A” maiuscola… L’Abito da Sposa, il vero simbolo delle Nozze!!!

Quando andrete per la prima volta in un Atelier, suppongo avrete già un’idea sullo stile dell’abito che desiderate indossare, ma di fatto ancora non ne avete provato uno…

Il  consiglio di oggi non riguarda l’abito in sé, quello lasciamolo fare agli esperti, ma da chi vi farete accompagnare!!!

…e già, proprio così!!! Questo perché la persona con la quale andrete influirà in modo significativo sulla scelta finale dell’abito!! Non temete di far torto a qualcuno, non è come andare a fare shopping con le amiche, dove al massimo le cose finiscono in fondo ad un cassetto, in questo caso andrete a  fare una scelta importante…

Se vi state facendo seguire dalla Wedding  Planner  il problema è risolto! Lei saprà essere obiettiva, sincera, concreta, vi giudicherà con occhi esperti  e inoltre potrà anche indirizzarvi sulla scelta stilistica dell’abito che più si addice alla tipologia di Matrimonio che starete progettando …

Se non doveste avere la Wedding Planner  vi consiglio d’andare con una sola persona, ripeto SOLO UNA! Portatevi la persona di cui più vi fidate, chiunque essa sia (mamma, migliore amica, cognata ecc.) che sia sincera ma che soprattutto faccia scelte stilistiche non troppo in contrasto con le vostre. Deve avere spirito critico, ma non condizionarvi troppo, deve saper riconoscere se un abito vi stia bene a prescindere dal suo gusto!

Sconsiglio d’andare al primo appuntamento con troppe amiche, sorelle, zie, cugine o suocera, sarebbero emotivamente molto coinvolte e ipercritiche, perché (giustamente) la figlia, sorella, nipote o nuora, dovrà essere la sposa più bella che ci sia!! Questo creerà forti aspettative da parte loro e mooooooooolto stress per voi!!!

Andate con i parenti e amici la seconda volta, quando vi sarete fatta un’idea più chiara di ciò che vi piace e soprattutto di ciò che vi sta bene e che vi  fa star bene! Sarete più sicure di voi stesse e accettereste di buon grado i consigli, perché già sapete  cosa non vi piace assolutamente e cosa vi potrebbe piacere! In ogni caso non andate mai con troppe persone, è già difficile scegliere da sé figuriamoci con più teste… e poi vogliamo togliergli il piacere dell’effetto sorpresa??!!

Altro suggerimento è quello di affidarvi ad Atelier seri e con accertata professionalità …che scegliate l’abito confezionato o sartoriale,  fate in modo che lo staff al quale vi affiderete capisca davvero i vostri gusti e che sappia consigliarli onestamente, vendendovi l’abito che vi stia meglio e che vi esalti, non quello che vi piace di più, che siano disposti a non vendervi nulla piuttosto che farvene indossare uno che non vi renda giustizia!!!

Per ultimo ma non meno importante: 1- Non provate troppi abiti per il puro piacere di farlo, questo non vi aiuterebbe a chiarirvi le idee e non sarebbe giusto per quei professionisti che si metteranno a vostra disposizione.  2- Scegliete l’abito dopo aver scelto location e mood del matrimonio. 3- Non cedete alla sconforto  e non accontentatevi se non doveste trovare l’abito giusto, arriverà…. Com’è arrivato l’uomo giusto!!!

 

…alla prossima Goccia!!!

Melania Millesi WP

READ MORE

Wedding Budget

Il giorno delle nozze è il giorno più bello da ricordare, ma per arrivare al fatidico sì, senza i nervi a pezzi e godersi il giorno tanto atteso serenamente,  bisogna organizzare ogni dettaglio con largo anticipo e senza ansie. E’  bene stabilire da subito il proprio Budget, si può spendere moltissimo e optare per una cerimonia sfarzosa ed in grande stile oppure contenere le spese e decidere di sposarsi con una cerimonia sobria, ci sono numerosi accorgimenti per risparmiare, senza per questo rinunciare a un matrimonio da favola. Non serve infatti un budget da nababbi per fare di questo giorno il più bello della vostra vita. Creatività, buon gusto e ripartizione intelligente del budget vi aiuteranno sicuramente!!!

In passato la suddivisione dei costi era stabilita in maniera piuttosto rigida. Il Galateo in merito stabiliva regole ben precise da rispettare. Nonostante alcune norme di buone maniere siano superate è bene ricordare che alcune, invece, non devono assolutamente mancare  savoir faire, buon senso, rispetto e tanta pazienza sono gli ingredienti necessari per vivere “il giorno perfetto” in maniera rilassata e senza inutili litigi. Questa è la fase più delicata dell’intero progetto nuziale. Quello della suddivisione delle spese è un argomento che può toccare tante e diverse circostanze, pertanto necessita di essere risolto da ognuno adattandosi alla propria personale situazione economica. L’importante è che ogni coppia sappia da subito quello che desidera e conosca la possibilità di spesa delle rispettive famiglie, le quali non sono obbligate (fortunatamente oggi) a sobbarcarsi spese che non possono sostenere. Importante è capire in che proporzione i genitori degli sposi parteciperanno alla spesa. È sempre meno frequente, infatti, che i genitori si assumano interamente l’onere di pagare l’intero evento. Genitori e consuoceri contribuiscono per quel tanto che possono permettersi, se c’è armonia tra le due famiglie (beh ve lo auguro di cuore), quella che può di più, farà di più!

Sposarsi implica prevedere dei costi per abiti, catering, sala del ricevimento, fiori, fotografo, wedding planner, video, paggetti, regali ai testimoni e tanto altro ancora. È inevitabile chiedersi: “Quanto costa sposarsi?” In realtà, è molto complicato calcolare una cifra precisa. Ogni coppia è un mondo e così il suo matrimonio: non ce ne sono due uguali, neanche per ciò che riguarda il budget.

In ogni caso proverò a darvi delle indicazioni che vi aiuteranno a fare mente locale sugli aspetti concreti legati alle nozze.

Il costo dei servizi dipende da diversi fattori, quali: scelta della location, stagione, giorno della settimana, stile e tema delle nozze, logistica, le dimensioni del ricevimento, ecc. Quante più informazioni concrete riuscite a raccogliere, tanto più precise saranno le vostre previsioni di spesa.

Fate una lista delle priorità e fino a quanto siete disposti a spendere per ogni singola voce e a cosa non volete assolutamente rinunciare e quindi a spendere di più. E’ molto importante che fissiate un budget per ognuna di esse, questo  vi aiuterà a decidere come meglio ripartire la cifra a vostra disposizione e guidarvi nella scelta dei fornitori.

Frazionate i pagamenti e cercate di non indebitarvi cedendo a proposte miracolose e tentatrici. Tenete sempre presente qual è il vostro potere d’acquisto. Per aiutarvi in questo compito, non dimenticate che potete sempre contattare un Wedding Planner. Questa figura, professionista del matrimonio s’incaricherà, tra le altre cose, di guidarvi nella ripartizione del budget, di tenere sotto controllo le spese e si occuperà delle scadenze dei pagamenti. Il wedding planner  vi faciliterà, in pratica, il compito e terrà il “portafoglio” sempre sotto controllo, evitando inutili costi aggiuntivi e spese impreviste dell’ultima ora.

Per stabilire il budget si può tener conto di questo schema:

– 40-50% per il Ricevimento.
– 15-25% per gli allestimenti/ Fiori.
– 15% per gli Abiti (questa voce può variare moltissimo)
– 8% per le Foto e Video
– 2-3% per gli Inviti.
– 2-3% per le Bomboniere e regalo ai testimoni.
– 5% Altro (Musica, Auto, Pagetti ecc.)

La fetta più grande della “torta”, manco a dirlo, andrà in ogni caso al banchetto, si stima che circa metà del budget sia da dedicarsi ad esso. Potete dunque iniziare a fare i primi calcoli a partire da questa cifra. Ricordate di segnare ogni minimo dettaglio, la cui somma potrà fare la differenza (Tableau de Mariage, segnaposti, Guets book e Photo Booth, piccoli cadeau, ventagli, confettata ecc.)

Una volta deciso il budget matrimoniale, è necessario tenere la situazione sotto controllo durante le fasi di organizzazione annotando tutte le voci di uscita, le modalità di pagamento, l’importo degli anticipi e quelli da saldare a fine servizio. Man mano che si avvicina la data delle Nozze, le spese diventeranno più importanti. Anche in questo caso il controllo di ogni tappa sarà fondamentale per evitarvi brutte sorprese.

Ma adesso parliamo un po’ di cifre. Analizzando le varie voci che compongono il budget del matrimonio:

– l’Abito da sposa: il costo può andare da un minimo di 500-800€, per l’abito comprato in un outlet, fino ai 7.000€ (ed oltre…) per l’abito griffato o realizzato dallo stilista “famoso”.

–le Partecipazioni e Inviti hanno un costo medio dai 200 agli  800€ e le Bomboniere dai 400 ai 2000 € (se consideriamo un matrimonio con 80/100 invitati), regalo ai Testimoni dai 250€  ai 400€ per ognuno di essi.

– Addobbi floreali/Allestimenti in chiesa e al ricevimento hanno un prezzo che parte dagli 800 € e va anche oltre i 10.000 euro. (qui il budget la fa da padrone è chiaro che più è alto, più consente di effettuare scenografie e addobbi floreali anche importanti ed i 10.000€ si possono abbondantemente superare!)

– Auto a noleggio può costare dai 300 ai 1500 €

– Ricevimento: dai 45/50€ (negli agriturismi) fino ai 150/200€ in location esclusive (costo inteso a persona)

Affitto Location: dai 500/650€ in bassa stagione ai 5.000/7.000€ per location “gettonate” in alta stagione

– Fotografo professionista: ha un costo dalle 800 € per il solo servizio foto in DVD e arriva anche ai 3.000/4.000€ euro. Il costo dipende dalla qualità dell’album, dal numero di scatti, dal tempo  richiesto al fotografo. Le riprese video se non sono incluse nel pacchetto foto, partono dai 600€

– Musicisti: possono costare dai 300€ per un DJ ai 2.000€ per gruppi live.

– Viaggio di nozze: da 1000€ a …………………. € per persona.

– Servizio Transfer e pernottamenti (il giorno e la notte delle nozze) dai 500€ ai 2.000€ per circa 30 persone, cifra che può variare di molto se sale il numero degli invitati da ospitare.

– Dettagli: Tableau, confettate, ventagli, segnaposti, gadget ecc. spese che possono andare dai 200€ a quanto il vostro budget ve lo consente. Ovviamente per tutte coloro che sono brave nel fai da te e molto tempo a disposizione i costi per questi “dettagli” possono sicuramente essere più contenuti.

Farsi un’idea precisa delle tariffe applicate dai fornitori è molto difficile e come si vede, possono variare di molto… ma come già ho detto all’inizio di questo articolo, il budget totale dipende dall’importanza e dallo stile che gli sposi vogliono dare al grande evento, e ogni singola voce di spesa sarà decisa in base alle vostre priorità.

Con un budget “ridotto” consiglio sempre ai miei sposi di non frazionarlo in tante piccole cifre, ma di concentrarlo in due/tre servizi es. un buon catering, delle belle foto e buona musica, sacrificando un pò gli addobbi floreali, bomboniere ed inviti… Affidarsi ad una buona wedding planner può essere un’ottima soluzione per costruire il budget assieme, conosce tutti i servizi e sa come fare risparmiare la coppia e indirizzarla a ripartire il budget in maniera da soddisfare le esigenze e le aspettative che si hanno per quel giorno.

Dulcis in fundo, dovete sapere che l’Italia è uno dei paesi dove il matrimonio costa di più, basta dare un’occhiata ad altre nazioni per rendersi conto dell’enorme differenza di costi riguardanti le spese relative alle nozze, per 100 invitati  in Francia e in Spagna, ad esempio, il costo medio è di 11.800€,  in Italia siamo sui 23.00€!

Ma con questo non voglio affatto scoraggiarvi!!!

Buon lavoro!!!

READ MORE

HOME

Wedding & Event Planning

VAI AL PORTFOLIO

Cosa dicono di me

VISUALIZZA TUTTI I TESTIMONIALS
READ MORE

Wedding Day Coordinator

Il  giorno delle nozze si sta avvicinando, avete organizzato tutto in autonomia, visitato location e scelto i  fornitori  perché amate avere tutto sotto controllo, siete anche persone creative ed avete anche la fortuna di avere molte serate libere e amiche disponibili ad aiutarvi a confezionare bomboniere, segnaposti e tanti altri piccoli (ma numerosi!) dettagli,  tuttavia,  quando si avvicina la data del Grande Giorno ci si accorge che tutti i preparativi vanno poi concretizzati e messi “in scena”, ma chi farà le vostre veci? Chi provvederà a verificare che in chiesa tutto sia perfetto e che gli ospiti vi attendano all’interno della Chiesa e non sul sagrato? E, poi durante il ricevimento, chi baderà a sistemare il tableau mariage ed i segnaposti, allestire la confettata o lo sweet table e che tutto fili liscio? Chi coordinerà i fornitori e si occuperà degli ospiti e delle loro piccole esigenze? Chi verificherà che il catering rispetti i tempi concordati e che il ricevimento che doveva durare due ore al massimo non si trasformi in un after hour?

Il vostro desiderio è che tutto sia come nei vostri sogni, ma chi farà in modo che tutto si svolga come avete sempre desiderato? Avete pensato alle amiche o a qualche parente disponibile ma, forse, non avete considerato due cose:

  • sono i vostri invitati e dovrebbero anche loro, come tutti gli altri, godersi la festa
  • sono coinvolti emotivamente e questo potrebbe facilmente distrarli ed in ogni caso non avranno le competenze per risolvere gli eventuali intoppi!

 

 

 

Ecco che il servizio di Wedding Day Coordination fa per Voi!

Durante il giorno del matrimonio  il wedding day coordinator curerà nel minimo dettaglio tutta la regia dell’evento in modo professionale ma come lo avete progettato voi, si occuperà personalmente o di collaboratori di sua fiducia di sistemare i dettagli da voi preparati e sarà sempre attento nel supervisionare l’intera giornata, controllerà che tutto si svolga nei tempi e secondo i vostri desideri, interverrà se dovessero esserci degli imprevisti trovando una soluzione adeguata e tempestiva.

In più, gli sposi che scelgono questo servizio parleranno con un’unica persona per ogni esigenza, avranno un solo interlocutore per sapere se tutto è stato definito e non dovranno fare i conti con i mille impegni e le mille telefonate che precedono i giorni prima del matrimonio.

Se avete impiegato mesi per la preparazione del vostro giorno perfetto e volete essere sicuri che tutto sia come l’avete sempre sognato e godervelo pienamente non potete non avvalervi di questa figura, non ci credo!

Melania Millesi WP

Leggi  anche http://www.melaniamillesi.it/come-scegliere-la-giusta-wedding-planner/

READ MORE

Stile, Mood e Tema

Fino a qualche tempo fa il matrimonio era “unicamente” il giorno più bello in cui una coppia celebrava la propria unione con parenti e amici, e fortunatamente questo aspetto vale tutt’ oggi, ma questa definizione potrebbe apparire “semplicistica”, poiché i festeggiamenti sono più curati, strutturati e ricchi di dettagli  e gli sposi desiderano che la festa di nozze li rappresenti in tutti i suoi aspetti , dall’allestimento alla torta, dall’invito alla bomboniera.Oggi sempre più spesso, durante i preparativi di nozze, si leggono e sentono pronunciare da amiche, dal web, da conoscenti e addetti ai lavori le parole Stile, Mood e Tema. Il più delle volte si  pensa siano dei sinonimi e non si conosce la loro sottile differenza. Spinta dalla curiosità e dall’esigenza di chiarire le idee alle coppie che si affidano a me, cercherò di stabilire il reale significato di questi termini, partendo dalle definizioni comuni, per ricondurli a ciò che a noi interessa e cioè il matrimonio!

Per definizione da vocabolario:

“Lo STILE è Il complesso delle scelte e dei mezzi espressivi che costituiscono l’impronta peculiare di una scuola, di una tradizione letteraria, musicale o artistica, e della personalità. In sintesi è la caratteristica personale”.  Possiamo affermare che il bello di un allestimento azzeccato è quando gli ospiti riconoscono lo stile personale degli sposi (cit.)”.  Volendo fare degli  esempi il Classico, il Moderno, il Metropolitano, il Vintage, lo Shabby, il  Country, il Provenzale,  il Rustico, il Bohémien, il Glamour,  l’Eco-Friendly ecc. sono tutti “Stili”!

 

“Il MOOD  letteralmente tradotto è uno stato d’animo, disposizione o umore”. Più attinente al nostro argomento, “è l’Atmosfera o Clima che si riesce a creare e quindi a trasmettere”. Anche in questo caso qualche  esempio aiuta, come il Romantico, Sobrio, Formale, Informale, Lussuoso,  Sofisticato, Elegante, Retrò ecc. In questo caso è fondamentale lo studio degli elementi e dei colori da impiegare. Proviamo ad unire le due definizioni: Un matrimonio dallo stile Shabby  è romantico ed informale allo stesso tempo. Un matrimonio Glamour può essere anche sofisticato, elegante e lussuoso. In sintesi, lo STILE da seguire è meglio che sia uno o comunque affini tra di loro e questo caratterizza gli  sposi, il MOOD è invece l’insieme di emozioni e sensazioni, creati dagli elementi, atti a dar vita all’atmosfera che gli invitati vivranno il giorno delle nozze.

ATTENZIONE perché non tutti gli STILI si possono accostare ad ogni MOOD! Un matrimonio Country non lo vedo di certo formale o sofisticato! La parola d’ordine è COERENZA.

STILE e MOOD sono strettamente correlati tra di loro e presenti sotto forma di dettagli, colori, decori, fiori e elementi, devono essere percepiti, respirati e visti, tutta l’ambientazione e l’atmosfera deve rievocare ciò che gli sposi vogliono esprimere ed è tutto l’insieme che rende un evento “perfetto e ben studiato”, l’importante è che non sia mai eccessivo, ostentato o peggio ripetitivo e monotono!

 

“Il TEMA è la Materia, l’argomento, il soggetto di un ragionamento, il motivo ispiratore di un’opera d’arte, di un singolo autore, di una corrente artistica, è l’argomento di un discorso o di uno scritto”. Per spiegarlo meglio facciamo degli esempi più concreti a riguardo: l’amatissimo tema mare, perfetto per una location in spiaggia o per località marine, oppure lasciarsi ispirare dal cioccolato, dal caffè, dal the, dal vino o da un colore di tendenza ecc. questi i temi generici. Altrimenti si può optare per un tema più specifico ad esempio dal cinema all’arte, dalle pietre preziose ai fiori, oppure scegliere un tema legato al luogo in cui si vive o che rievoca un ricordo legato alla coppia, o dalla stagionalità, o da un frutto ed ancora dagli interessi personali alle passioni. Sono tantissimi gli elementi o gli oggetti che possono ispirare il TEMA, insomma la fantasia non ha limiti!

Ma è importante sapere che il matrimonio NON necessariamente deve avere un TEMA! … e già! 

 

Per concludere, lo Shabby  e  il Vintage NON sono un TEMA ma uno STILE!

Per finire con gli esempi, il matrimonio Vintage può ispirarsi al “tema mare” e seguire un MOOD sofisticato. E’ evidente che l’interpretazione è ciò che fa di un matrimonio il matrimonio!

 

 

Nei prossimi articoli tratterò uno ad uno ed in maniera più dettagliata lo Stile, il Mood ed il Tema …

To be continued!

Leggete anche: Lo Stile delle Nozze  http://www.melaniamillesi.it/qual-e-lo-stile-delle-tue-nozze/

Mood e Matrimonio a Tema http://www.melaniamillesi.it/mood-e-matrimonio-a-tema-ecco-come-si-fa/

Tutte le immagini sono prese dal web

Melania Millesi Wedding Planner

 

READ MORE