Il giorno delle nozze è il giorno più bello da ricordare, ma per arrivare al fatidico sì, senza i nervi a pezzi e godersi il giorno tanto atteso serenamente,  bisogna organizzare ogni dettaglio con largo anticipo e senza ansie. E’  bene stabilire da subito il proprio Budget, si può spendere moltissimo e optare per una cerimonia sfarzosa ed in grande stile oppure contenere le spese e decidere di sposarsi con una cerimonia sobria, ci sono numerosi accorgimenti per risparmiare, senza per questo rinunciare a un matrimonio da favola. Non serve infatti un budget da nababbi per fare di questo giorno il più bello della vostra vita. Creatività, buon gusto e ripartizione intelligente del budget vi aiuteranno sicuramente!!!

In passato la suddivisione dei costi era stabilita in maniera piuttosto rigida. Il Galateo in merito stabiliva regole ben precise da rispettare. Nonostante alcune norme di buone maniere siano superate è bene ricordare che alcune, invece, non devono assolutamente mancare  savoir faire, buon senso, rispetto e tanta pazienza sono gli ingredienti necessari per vivere “il giorno perfetto” in maniera rilassata e senza inutili litigi. Questa è la fase più delicata dell’intero progetto nuziale. Quello della suddivisione delle spese è un argomento che può toccare tante e diverse circostanze, pertanto necessita di essere risolto da ognuno adattandosi alla propria personale situazione economica. L’importante è che ogni coppia sappia da subito quello che desidera e conosca la possibilità di spesa delle rispettive famiglie, le quali non sono obbligate (fortunatamente oggi) a sobbarcarsi spese che non possono sostenere. Importante è capire in che proporzione i genitori degli sposi parteciperanno alla spesa. È sempre meno frequente, infatti, che i genitori si assumano interamente l’onere di pagare l’intero evento. Genitori e consuoceri contribuiscono per quel tanto che possono permettersi, se c’è armonia tra le due famiglie (beh ve lo auguro di cuore), quella che può di più, farà di più!

Sposarsi implica prevedere dei costi per abiti, catering, sala del ricevimento, fiori, fotografo, wedding planner, video, paggetti, regali ai testimoni e tanto altro ancora. È inevitabile chiedersi: “Quanto costa sposarsi?” In realtà, è molto complicato calcolare una cifra precisa. Ogni coppia è un mondo e così il suo matrimonio: non ce ne sono due uguali, neanche per ciò che riguarda il budget.

 

In ogni caso proverò a darvi delle indicazioni che vi aiuteranno a fare mente locale sugli aspetti concreti legati alle nozze.

Il costo dei servizi dipende da diversi fattori, quali: scelta della location, stagione, giorno della settimana, stile e tema delle nozze, logistica, le dimensioni del ricevimento, ecc. Quante più informazioni concrete riuscite a raccogliere, tanto più precise saranno le vostre previsioni di spesa.

Fate una lista delle priorità e fino a quanto siete disposti a spendere per ogni singola voce e a cosa non volete assolutamente rinunciare e quindi a spendere di più. E’ molto importante che fissiate un budget per ognuna di esse, questo  vi aiuterà a decidere come meglio ripartire la cifra a vostra disposizione e guidarvi nella scelta dei fornitori.

Frazionate i pagamenti e cercate di non indebitarvi cedendo a proposte miracolose e tentatrici. Tenete sempre presente qual è il vostro potere d’acquisto. Per aiutarvi in questo compito, non dimenticate che potete sempre contattare un Wedding Planner. Questa figura, professionista del matrimonio s’incaricherà, tra le altre cose, di guidarvi nella ripartizione del budget, di tenere sotto controllo le spese e si occuperà delle scadenze dei pagamenti. Il wedding planner  vi faciliterà, in pratica, il compito e terrà il “portafoglio” sempre sotto controllo, evitando inutili costi aggiuntivi e spese impreviste dell’ultima ora.

Per stabilire il budget si può tener conto di questo schema:

– 40-50% per il Ricevimento.
– 15-25% per gli allestimenti/ Fiori.
– 15% per gli Abiti (questa voce può variare moltissimo)
– 8% per le Foto e Video
– 2-3% per gli Inviti.
– 2-3% per le Bomboniere e regalo ai testimoni.
– 5% Altro (Musica, Auto, Pagetti ecc.)

La fetta più grande della “torta”, manco a dirlo, andrà in ogni caso al banchetto, si stima che circa metà del budget sia da dedicarsi ad esso. Potete dunque iniziare a fare i primi calcoli a partire da questa cifra. Ricordate di segnare ogni minimo dettaglio, la cui somma potrà fare la differenza (Tableau de Mariage, segnaposti, Guets book e Photo Booth, piccoli cadeau, ventagli, confettata ecc.)

Una volta deciso il budget matrimoniale, è necessario tenere la situazione sotto controllo durante le fasi di organizzazione annotando tutte le voci di uscita, le modalità di pagamento, l’importo degli anticipi e quelli da saldare a fine servizio. Man mano che si avvicina la data delle Nozze, le spese diventeranno più importanti. Anche in questo caso il controllo di ogni tappa sarà fondamentale per evitarvi brutte sorprese.

Ma adesso parliamo un po’ di cifre. Analizzando le varie voci che compongono il budget del matrimonio:

– l’Abito da sposa: il costo può andare da un minimo di 500-800€, per l’abito comprato in un outlet, fino ai 7.000€ (ed oltre…) per l’abito griffato o realizzato dallo stilista “famoso”.

–le Partecipazioni e Inviti hanno un costo medio dai 200 agli  800€ e le Bomboniere dai 400 ai 2000 € (se consideriamo un matrimonio con 80/100 invitati), regalo ai Testimoni dai 250€  ai 400€ per ognuno di essi.

– Addobbi floreali/Allestimenti in chiesa e al ricevimento hanno un prezzo che parte dagli 800 € e va anche oltre i 10.000 euro. (qui il budget la fa da padrone è chiaro che più è alto, più consente di effettuare scenografie e addobbi floreali anche importanti ed i 10.000€ si possono abbondantemente superare!)

– Auto a noleggio può costare dai 300 ai 1500 €

– Ricevimento: dai 45/50€ (negli agriturismi) fino ai 150/200€ in location esclusive (costo inteso a persona)

Affitto Location: dai 500/650€ in bassa stagione ai 5.000/7.000€ per location “gettonate” in alta stagione

– Fotografo professionista: ha un costo dalle 800 € per il solo servizio foto in DVD e arriva anche ai 3.000/4.000€ euro. Il costo dipende dalla qualità dell’album, dal numero di scatti, dal tempo  richiesto al fotografo. Le riprese video se non sono incluse nel pacchetto foto, partono dai 600€

– Musicisti: possono costare dai 300€ per un DJ ai 2.000€ per gruppi live.

– Viaggio di nozze: da 1000€ a …………………. € per persona.

– Servizio Transfer e pernottamenti (il giorno e la notte delle nozze) dai 500€ ai 2.000€ per circa 30 persone, cifra che può variare di molto se sale il numero degli invitati da ospitare.

– Dettagli: Tableau, confettate, ventagli, segnaposti, gadget ecc. spese che possono andare dai 200€ a quanto il vostro budget ve lo consente. Ovviamente per tutte coloro che sono brave nel fai da te e molto tempo a disposizione i costi per questi “dettagli” possono sicuramente essere più contenuti.

Farsi un’idea precisa delle tariffe applicate dai fornitori è molto difficile e come si vede, possono variare di molto… ma come già ho detto all’inizio di questo articolo, il budget totale dipende dall’importanza e dallo stile che gli sposi vogliono dare al grande evento, e ogni singola voce di spesa sarà decisa in base alle vostre priorità.

Con un budget “ridotto” consiglio sempre ai miei sposi di non frazionarlo in tante piccole cifre, ma di concentrarlo in due/tre servizi es. un buon catering, delle belle foto e buona musica, sacrificando un pò gli addobbi floreali, bomboniere ed inviti… Affidarsi ad una buona wedding planner può essere un’ottima soluzione per costruire il budget assieme, conosce tutti i servizi e sa come fare risparmiare la coppia e indirizzarla a ripartire il budget in maniera da soddisfare le esigenze e le aspettative che si hanno per quel giorno.

Dulcis in fundo, dovete sapere che l’Italia è uno dei paesi dove il matrimonio costa di più, basta dare un’occhiata ad altre nazioni per rendersi conto dell’enorme differenza di costi riguardanti le spese relative alle nozze, per 100 invitati  in Francia e in Spagna, ad esempio, il costo medio è di 11.800€,  in Italia siamo sui 23.00€!

Ma con questo non voglio affatto scoraggiarvi!!!

Buon lavoro!!!